Con ‘Barbera il Gusto del Territorio’ Costigliole celebra le proprie Eccellenze

Il Castello Asinari di Costigliole d'Asti - tra le sedi di Barbera il Gusto del Territorio

Alcune manifestazioni sono talmente amate e radicate nel territorio al punto tale da guadagnarsi a pieno titolo la definizione di ‘imprescindibili’. In questo ristretto e prestigioso novero rientra Barbera il Gusto del Territorio, manifestazione che ormai da un quarto di secolo è fiore all’occhiello dell’autunno costigliolese.

E che, dalla scorsa edizione, ha assunto il carattere di un vero ‘Festival Internazionale’, in grado di richiamare nel cuore di Costigliole (pertanto lo splendido castello Asinari, che peraltro ospita anche la sede del Consorzio di Tutela Barbera e dei Vini del Monferrato, gli spazi dell’Italian Culinary Institute for Foreigners e la caratteristica Cantina dei Vini) enoturisti provenienti dalle più disparate zone.

Che pertanto, da venerdì 3 a lunedì 6 novembre, potranno immergersi nel ricchissimo programma della manifestazione. Il cui avvio ufficiale è fissato per le 17 di venerdì, con l’apertura del Più grande bando d’Assaggio della Barbera che offrirà in degustazione oltre 200 Etichette per tutta la durata dell’evento nei locali della Cantina dei Vini in via Roma. A Seguire, presso il castello Asinari, degustazione Terre da (Bar)bere – I Terroir della Barbera d’Asti a cura dell’AIS e, presso il ristorante La Barbera interno al castello, aperitivo e cena con i piatti del territorio e presentazione della Guida Osterie d’Italia 2018 con Eugenio Signoroni.

Il programma di sabato 4 novembre si aprirà alle 10, quando al castello verranno consegnati, alla presenza di numerosi e illustri ospiti, a partire dal viceministro Andrea Olivero e all’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero, i riconoscimenti ai ‘’Viticoltori della Barbera d’Asti Patrimonio dell’Umanità’. Nel pomeriggio, dalle 17, I salotti della Barbera proporranno una degustazione dei Miti della Barbera d’Asti, una verticale dedicata all’ultimo quarto di secolo del prodotto a cura di FISAR (costo di partecipazione 10 euro, prenotazione chiamando il 329/2284049). Alle 20, ricca ‘Cena con la Barbera d’Asti’ in castello. Fermo restando che, durante la giornata, recandosi presso la Cantina dei Vini dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 21.30, sarà anche possibile gustare i piatti preparati dalla Pro Loco di Costigliole d’Asti.

Domenica 5 novembre sarà invece all’insegna del connubio tra Barbera e Tartufo, con il prezioso tubero proposto in abbinamento nella mostra-mercato e presso i ristoranti locali. Alle 10 è in programma un Annullo Filatelico dedicato all’evento, mentre dalle 12 alle 15 la Pro loco proporrà le proprie specialità presso la Cantina dei Vini. Proseguendo nel programma, alle 17 l’appuntamento sarà nuovamente nel castello Asinari, nei Salotti della Barbera, dove l’ONAV proporrà la degustazione Barbere del mondo: un confronto tra prodotti provenienti da diversi Paesi (10 euro, prenotazione al 329/2284049). Alle ore 19, al ristorante La Barbera, l’ottima musica sposerà il vino con l’esibizione di Aura Nebiolo e la partecipazione straordinaria del fisarmonicista Gianni Coscia, protagonisti di Jazz & Barbera. Alle 20.30, presso l’ICIF, appuntamento con Pizza & Barbera e, dalle 22, proiezione del film Barolo Boys presso il teatro comunale, seguita da degustazioni del Vermouth di Torino. Da segnalare, inoltre, che domenica pomeriggio, proprio in occasione di Barbera il Gusto del Territorio, dalle 16 alle 18 sarà eccezionalmente aperto anche il Museo di Arte Sacra del paese, che custodisce veri e propri tesori! 

Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera

Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato

E arriviamo così a lunedì 6, ultimo giorno per l’edizione 2017 di Barbera il Gusto del Territorio, che sarà anche l’ultima occasione utile per godersi, dalle 14 alle 19, Il più Grande Banco d’Assaggio della Barbera, attivo presso la Cantina dei Vini. Molto interessante anche l’evento in programma, alle 18, presso i Salotti della Barbera in castello, dove vi svolgerà il dibattito I Wine Makers della Barbera d’Asti, con la partecipazione di Dora Marchi (direttrice di Enosis), dell’enologo Giuliano Noè, del prof. Vincenzo Gerbi, dl presidente del Consorzio della Barbera Filippo Mobrici, dell’Onorevole Massimo Fiorio e dei neolaureati del corso di Scienze Viticole ed Enologiche del polo universitario Uni Astiss. Alle 20 è poi in programma una speciale Pizza & Barbera al ristorante La Barbera e, alle ore 21, presso il teatro comunale, la cerimonia di chiusura del Festival Internazionale Barbera il Gusto del Territorio con la ‘Serata di Spirito’ della irresistibile Banda Osiris e L’Asta della Barbera d’Asti, il cui ricavato sarà devoluto ad un progetto di solidarietà sul territorio.

Vista la varietà e rilevanza del programma, è infine doveroso citare quanti hanno messo a punto e reso possibile questa nuova edizione di Barbera il Gusto del Territorio. Ad iniziare dal già citato Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato con il suo presidente Filippo Mobrici, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Borriero, l’assessore comunale al Turismo Michela Surano, il presidente della Cantina Comunale dei Vini Giorgio Gozzellino e Pier Ottavio Daniele, che riveste il ruolo di coordinatore. Accanto a queste importanti figure troviamo poi istituzioni ed enti quali la Regione Piemonte, la Banca e la Fondazione CR Asti, l’Icif, la Pro loco di Costigliole d’Asti, l’associazione Costigliole Cultura, WineAT e la Comunità Collinare Tra Langa e Monferrato di cui Costigliole è parte integrante.


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.