Mercoledì il Palco 19 ospiterà l’imperdibile live dei ‘Decibel’


Formatisi nel 1977 in una cantina milanese dalla fusione tra la band Trifoglio e la band Champagne Molotov, i Decibel hanno indiscutibilmente contrassegnato il panorama musicale italiano con il loro inconfondibile sound. Nel 1978 hanno inciso il loro primo 33 giri, intitolato Punk, e l’anno dopo la formazione si è modificata e ha gradualmente abbandonato il genere punk per avvicinarsi alla New Wave imperante tra la fine degli anni ‘70 e l’inizio del decennio successivo.

Enrico Ruggeri e i Decibel al Festival di Sanremo 1980

Un momento dell’esibizione dei Decibel al Festival di Sanremo del 1980

Dopo le prime partecipazioni televisive, nel 1980 partecipano al Festival di Sanremo con Contessa, tutt’oggi il loro maggiore successo commerciale, il cui testo fu sviluppato da Enrico Ruggeri, frontman del gruppo, su musica di Fulvio Muzio. Quel brano fu talmente rivoluzionario che, durante le prove della serata finale di Sanremo, la band fu avvicinata dal celebre Keith Emerson, tastierista degli Emerson, Lake & Palmer, che si congratulò per la canzone dicendo loro Very nice, very unusual.

Contessa fu anche canzone portante dell’album Vivo da re, prodotto da Shel Shapiro, e venne eseguita dal gruppo nelle molte manifestazioni canore estive dell’epoca, come il Cantagiro e Un disco per l’estate, nonché nei loro tour.

In seguito a problematiche produttive e alla fuoriuscita del loro storico produttore esecutivo, i Decibel dovettero decidere se rompere il contratto o proseguire con la loro casa discografica. Ruggeri, seguendo il produttore Silvio Crippa, iniziò di fatto la sua fortunata carriera solista, mentre gli altri componenti del gruppo optarono per rimanere sotto l’egida della Spaghetti Records.

Dopo quella spaccatura, i Decibel produsserò ancora un paio di album (Novecento nel 1982 e Desaparecida nel 1988), ma i membri residui proseguirono soprattutto attività discografiche collaterali nell’ambito di produzioni Ambient e New Age. Di conseguenza, negli anni successivi il nome Decibel venne usato raramente e solo in occasione di eventi dal vivo, a volte con la partecipazione di Ruggeri.

Il 19 febbraio 2010 i Decibel (Silvio Capeccia e Fulvio Muzio) tornarono a esibirsi con Ruggeri al Festival di Sanremo, suoi ospiti nell’esecuzione del brano La notte delle fate. Ma un altro punto di svolta nella quarantennale attività artistica dei Decibel risale al 28 settembre 2014, quando i tre artisti tornarono ad esibirsi insieme a Milano, eseguendo 6 brani tra cui la prima versione originale di Vivo da re con testo in inglese.

'Noblesse oblige' nuovo album di inediti dei DecibelEvento propedeutico alla pubblicazione, il 10 marzo scorso, di Noblesse Oblige, nuovo disco di inediti dei Decibel composto da 12 canzoni inedite + 3 grandi successi e arricchito anche da due camei di altrettanti storici ex membri della band: il chitarrista Pino Mancini e il bassista Mino Riboni.

Un ‘ritorno alle origini’, accompagnato dal nuovo singolo My my generation, che caratterizza anche il tour nazionale, che mercoledì sera alle 21 vedrà i Decibel esibirsi dal vivo ad Asti, al Palco 19 di via dell’Ospedale (ingressi a 40 euro per la platea, 35 euro per la galleria, 25 euro per il loggione). Gli elementi che hanno reso celebre la band (tanto da far scrivere più di un critico che in Italia ci sono stati per anni due tipi di rock band: quelle che si ispiravano al primo album dei Decibel e quelle che si ispiravano al secondo), dalla voce inconfondibile di Enrico Ruggeri al sound delle tastiere di Silvio Capecca alla chitarra innovativa oggi più di allora di Fulvio Muzio.

Ad accompagnarli, la super band che ha collaborato al nuovo album di inediti: Lorenzo Poli al basso, Massimiliano Agati alla batteria e Paolo Zanetti alla chitarra. Da Contessa alle nuove canzoni, non manca davvero nessun presupposto per assistere ad un evento musicale davvero storico.

Nell’attesa di poterli applaudire dal vivo, vi lasciamo con il video di My my generation, nuovo singolo del Decibel


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *