Il barbiere di re Vittorio, custode dei segreti di Casa Savoia


Domenica pomeriggio alle 18, in frazione Bionzo di Costigliole d’Asti, verrà recuperato lo spettacolo Il barbiere di Re Vittorio, confidenze e segreti del primo Re d’Italia, inizialmente previsto lo scorso 31 luglio, nell’ambito della rassegna teatrale Teatro in terra Astesana 2016, ma rinviato a causa del maltempo.

L’atto unico (durata di circa 50 minuti), interpretato da Fabio Fassio su testo e regia di Luciano Nattino, vedrà rievocata la misconosciuta figura di Luigino Berta da Rocca d’Arazzo, entrato poco più che ventenne a Palazzo Reale e divenuto prima garzone e poi capo barbiere di Sua Maestà Re Vittorio Emanuele II.

Lo sguardo di Gino, così come veniva chiamato da tutti, è quello di chi conosce i retroscena delle vicende pubbliche, con le immancabili storie di amanti, di partite di caccia, di sfoghi in famiglia, di liti politiche, di battaglie militari.

In sostanza, quello di chi conosce dettagliatamente la vita di uno dei protagonisti del Risorgimento italiano.

Lo spettacolo, ambientato in una locanda astigiana nei pressi del Tanaro, vede in scena un barbiere ormai forzatamente pensionato, dopo la morte di Vittorio Emanuele II avvenuta pochi mesi prima. Gino, fermatosi nella locanda solo per riposarsi un po’ nel corso del viaggio di ritorno alla sua Rocca d’Arazzo, finisce per lasciarsi conquistare dall’ottimo Barbera che gli viene servito, perdendo i freni inibitori che, in condizioni normali, gli impedirebbero di svelare tutti gli altarini di Casa Savoia.

Quel che andrà in scena, pur vedendo protagonista il suddetto barbiere, non sarà però un vero e proprio monologo. Poiché, per metà dello spettacolo, due spettatori verranno coinvolti nella rappresentazione nei ruoli di Vittorio Emanuele II e Camillo Benso Conte di Cavour, senza trascurare il fatto che il “gioco” con il pubblico sarà continuo e coinvolgente. Appuntamento ad ingresso libero


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.