‘Il ritorno di Casanova’, stanco e disilluso avventuriero simbolo di un’epoca


Forte del ‘tutto esaurito’ in prevendita fatto registrare dai tre appuntamenti serali precedenti, la Mezza Stagione del Teatro Municipale di Costigliole d’Asti, realizzata dal Comune di Costigliole d’Asti e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare con la direzione artistica e organizzativa del Teatro degli Acerbi ed il fondamentale contributo delle Fondazioni C.R.Asti e C.R.T. e di importanti sponsor locali, proseguirà sabato sera alle 21 con Il ritorno di Casanova, presentato dalla prestigiosa Compagnia Lombardi-Tiezzi, tragicommedia incentrata sul tema dell’amore e della fuga dalla vecchiaia e dalla morte.

Ne sarà protagonisti il grande Sandro Lombardi, interprete più volte premio Ubu e maestro delle scene teatrali italiane, qui con Luca Terracciano e l’accompagnamento di musicisti dal vivo. Tutti ‘al servizio’ del complesso lavoro svolto da Federico Tiezzi (premio Ubu 2016 alla regia), che firma traduzione, adattamento e regia, sull’omonimo racconto di Arthur Schnitzler. Nel quale troviamo il celebre avventuriere veneziano, ormai 53enne, stufo di avventure erotiche e nauseato da un passato di diplomatico da strapazzo. Un uomo stanco, con un solo desiderio: rientrare nell’amata Venezia.

Ma, proprio quando il suo sogno è ad un passo dal divenire realtà, un vecchio amico lo trascina nella sua casa di campagna nei pressi di Mantova, dove l’avventuriero incontra la giovane Marcolina, che riaccende le sue fantasie. La giovane donna gli rivolge sguardi freddi ed indifferenti, gettandolo nella disperazione, facendolo sentire ormai vecchio e incapace di esercitare l’antico fascino. Di fronte a una situazione per lui inedita, Casanova compie un gesto tanto estremo quanto folle: dopo aver scoperto che la giovane è l’amante di un sottotenente, una notte si sostituisce a lui con l’inganno, ottenendo così l’amore di Marcolina. Dopo un sogno misterioso, però, la situazione precipita.

Il capolavoro dell’autore austriaco rivela la tragicommedia della coscienza moderna, sganciata dai valori della tradizione, attenta ai propri istinti e ai propri falsi valori, nel tentativo di sfuggire alla vecchiaia e alla morte. Il cuore del testo è quindi un freudiano scontro tra Amore e Morte, segnato dall’angoscia della fine di un’epoca ‘felice’.

 

Come consuetudine per la rassegna, in apertura di serata è previsto un momento dedicato alla danza, con una breve performance che la Fondazione Piemonte dal Vivo regala con l’obiettivo di avvicinare il pubblico del teatro alla danza contemporanea, attraverso brevi assaggi/estratti di creazioni coreografiche di giovani Compagnie e artisti proposti prima dello spettacolo in cartellone. Sabato sera, in particolare, saranno protagonisti di questo atteso appuntamento i danzatori del Balletto Teatro di Torino, che presenteranno la coreografia Between L.

La coreografia, giocata fra centro e periferia di due quadrati di luce, da due danzatori in dialogo a distanza, è vitale e accattivante, anche per il testo – fra il serio e il faceto, fra il nonsense e la quotidianità, che mette in risalto la matura e intensa performance dei due artisti, sottolineando il giusto ritmo anche nella traduzione in italiano – del lavoro del coreografo israeliano Itzik Galili.

La serata si concluderà con il consueto appuntamento dopoteatro nella Cantina dei Vini sottostante il teatro.

Biglietti disponibili a 11 euro (9 euro i ridotti) presso gli abituali punti vendita di Asti (Fumetti Store) e Costigliole d’Asti (Tabaccheria Borio Carlo). Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Teatro degli Acerbi (339/2532921 – info@teatrodegliacerbi.it e su facebook) o Piemonte dal vivo


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.