La Mazzamauro, ‘Nuda e cruda’, apre la Mezza Stagione costigliolese


Tra poche ore si alzerà il sipario sull’edizione 2016-2017 della Mezza Stagione del Teatro Municipale di Costigliole d’Asti. Rassegna realizzata dal Comune di Costigliole d’Asti e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare con la direzione artistica e organizzativa del Teatro degli Acerbi, con il fondamentale contributo delle Fondazioni C.R.Asti e C.R.T. e di importanti sponsor locali.

Anna MazzamauroL’apertura di rassegna, in programma questa sera alle 21, vedrà le tavole del teatro Municipale venir calcate da un’interprete d’eccezione qual è Anna Mazzamauro, protagonista di Nuda e cruda, recital irriverente nella quale la grande attrice affronterà, all’insegna dell’autoironia che da sempre la contraddistingue, ricordi autobiografici, episodi di vita professionale e il tema del tempo che passa, alternando tanto divertimento a momenti di grande intensità.

Con questo spettacolo, che la vedrà accompagnata in scena dal pianoforte e dalla chitarra di Sasà Calabrese (su musiche originali di Amedeo Minghi), la Mazzamauro esorterà il pubblico a spogliarsi dei cattivi ricordi, degli amori sbagliati, del tabù del sesso, della paura della vecchiaia. Per esibire, finalmente, la propria diversità attraverso risate purificatrici. Si preannuncia quindi la messa in scena di uno spettacolo sagace e liberatorio, insolente e mite, audace e timido, ridanciano e impegnato che trova nei vari dislivelli emotivi l’energia teatrale e coinvolgente per magnetizzare il pubblico e condurlo all’interno dello spettacolo e all’interno di se stesso senza filtri inibitori, senza ombre protettrici.

Non ricordoIn apertura di serata è previsto un momento dedicato alla danza contemporanea, con una breve performance che la Fondazione Piemonte dal Vivo ha deciso di proporre al pubblico costigliolese con il fine di approfondire e stimolare l’interesse e la conoscenza verso questo linguaggio coreografico. La Compagnia di danza The Very Secret Dance Society presenterà Non ricordo, con coreografia di Simone Zambelli. Un lavoro che vuole semplicemente ricordarci quanto sia bello ricordare, sorridere, emozionarci attraverso immagini e metafore che ci uniscono allo stesso unico filo conduttore, la vita.

In chiusura di serata, appuntamento con il dopo-teatro nei locali della Cantina dei Vini sottostante il teatro.

I biglietti, disponibili a 11 euro con i ridotti a 9 euro, sono in vendita presso gli abituali punti ad Asti (presso Fumetti Store) e Costigliole d’Asti (presso la Tabaccheria Borio Carlo). Inoltre ci si può ancora abbonare all’intera Stagione, composta da 5 serate (compreso il Capodanno a teatro) al costo di 50 euro per gli interi e 40 euro per gli abbonamenti ridotti.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Teatro degli Acerbi 339-2532921 info@teatrodegliacerbi.it, www.teatrodegliacerbi.it e su facebook – www.piemontedalvivo.it


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.