A Bricco Lu una nuova panchina gigante… con vista sull’Unesco


1503270_629679403821120_4116353749624469603_nDopo quella dedicata al marchese Filippo Asinari di Berzano che, dal primo maggio scorso fa bella mostra di sé tra i vigneti aziendali al Castelletto (clicca qui per dettagli), sabato pomeriggio verrà inaugurata la seconda delle tre panchine giganti, installazioni artistiche create dallo statunitense (ma piemontese “d’adozione”, poiché dal 2010 vive a Clavesana) Chris Bangle, che l’imprenditrice Mariuccia Borio ha deciso di regalare alla comunità costigliolese per festeggiare i quarant’anni del Passum, la Barbera d’Asti d’eccellenza di Cantine Castlèt.

La nuova panchina verrà collocata a Bricco Lu (la terza e ultima, invece, troverà posto in frazione Santa Margherita), belvedere panoramico che regala una vista mozzafiato a 360°, spaziando con lo sguardo dalle terre di Monferrato, Langhe-Roero patrimonio Unesco fino alla catena montuosa alpina.

Una location meravigliosa per gli amanti della natura che, in previsione dell’inaugurazione di sabato pomeriggio, il Comune di Costigliole ha provveduto a risistemare per restituirne il fascino ai cittadini ed ai turisti che la visiteranno.

BANNER-ANTICA-SALUMERIA-BORIOAd iniziare da quanti parteciperanno alla passeggiata di sette chilometri organizzata per l’occasione da Costigliole Cultura, con partenza alle 15.30 dal sagrato della Chiesa della Madonnina (per info contattare Fabrizio Romagnolo, assessore comunale e presidente di Costigliole Cultura, al 348/1387521).

Mentre chi non se la sente di scarpinare potrà recarsi di fronte alla Chiesa della Madonna e da lì salire a Bricco Lu, dove alle 16.30 verrà inaugurata la panchina gigante e la Pro Loco di Costigliole offrirà un aperitivo con soma d’aj e uva Moscato e Barbera.

Dedicheremo la panchina – annuncia la vignaiola Mariuccia Borio – alla maestra e poetessa Teresa Mastallone che scrisse la leggenda del Colle di Lu e dell’amore di Cocco e Gentucca. È l’inizio di un progetto di valorizzazione del territorio, di fare squadra con le altre anime.

Grazie alla sensibilità di Mariuccia Borio – sottolinea il sindaco di Costigliole d’Asti Giovanni Borriero – il Comune potrà completare la piena valorizzazione turistica e ambientale di uno dei punti panoramici più noti e affascinanti delle terre dell’Unesco. Possiamo finalmente inaugurarla perché abbiamo completato i lavori di installazione oltre alla posa degli arredi, della segnaletica informativa e stradale del sito. Il piazzale di Bricco Lu è da oggi accessibile solo a pedoni e ciclisti, non più ad auto e a moto.

La panchina sarà accessibile, gratuitamente, da tutti. Chiunque potrà vederla, sedersi sopra, fotografarcisi (magari condividendo le immagini sui social utilizzando l’hashtag ufficiale, che è #rossopassum) e godersi l’incomparabile paesaggio.

Ma le positive novità per Bricco Lu non sono terminate qui, poiché è stato confermato che nascerà una riserva naturale che, dal Bricco, toccherà anche i territori di Calosso e Agliano, comprendendo il percorso del rio Bragna e il Paludo, un’oasi della Lipu dove nidificano numerose specie di uccelli.

L’oasi del Paludo e la riserva naturale del Rio Bragna sono due sogni che si realizzano – racconta Filippo Romagnolo – tutto è nato nel 2000, quando creammo un Consorzio per togliere gli scarichi nel rio.


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *