Aperte le prevendite per il concerto di Fiorella Mannoia


Fiorella MannoiaQuello che le donne non dicono, Caffè nero bollente, I treni a vapore, Le notti di maggio, Il cielo d’Irlanda, Il tempo non torna più. Cover di brani straordinari quali Sally, Io che amo solo te, Una città per cantare, Napule è, La casa in riva al mare, Oh che sarà e tante altre ancora… Senza trascurare le collaborazioni musicali con artisti del calibro di Ivano Fossati, Lucio Dalla e i duetti con molte colleghe, l’impegno sociale e l’attività d’attrice come nel recente e bellissimo 7 minuti diretto da Michele Placido. E’ davvero impossibile, oltre che irriguardoso, cercare di racchiudere la poliedricità artistica di Fiorella Mannoia in una manciata di righe.

Come noto ormai da alcune settimane, quello dell’artista romana è il primo grande nome che va ad inserirsi nel cartellone artistico dell’edizione 2017 di Astimusica, rassegna organizzata e promossa dal Comune di Asti e dall’Asp con il supporto tecnico dell’agenzia di spettacoli Piemonteuno. La Mannoia, fresca di riconoscimenti per Che sia benedetta (canzone con cui si è classificata seconda al Festival di Sanremo, aggiudicandosi il premio della sala stampa radio & tv) e disco di platino per l’album Combattente, salirà sul palco di piazza Cattedrale la sera dell’8 luglio prossimo.

L’appuntamento ha naturalmente già destato molto interesse tra i suoi fans astigiani, che da quest’oggi potranno acquistare in prevendita i biglietti per l’atteso concerto. I tagliandi, che hanno un costo di 35 euro per i primi posti a sedere numerati e 25 euro per i secondi posti, sono disponibili presso quattro punti di prevendita locali: il Teatro Alfieri, via Leone Grandi, tel. 0141.399057-0141.399040 (biglietteria aperta da martedì a venerdì ore 10-17); Alfieri Foto, piazza Astesano 22, tel. 0141.320186; Libreria Alberi d’acqua, via Rossini 1, tel./fax 0141.556270; Musiche, piazza Italia 11, tel. 0141.590558. In un secondo tempo, potranno venir acquistati anche on line.

Massimo Cotto, assessore alla Cultura confermato nel ruolo di direttore artistico della rassegna, non cela la soddisfazione: Con Fiorella Mannoia Astimusica completa il podio di Sanremo, dopo i concerti di Gabbani e di Ermal Meta dell’anno scorso, ma, soprattutto, apre le porte a una delle più grandiose interpreti italiane. Fiorella ha una voce che sembra provenire da un tempo immobile, dove ogni parola ha un peso e dove ogni canzone è una storia. Personalmente, aggiungo che è una gioia assoluta ospitare un’amica con la quale ho diviso giorni bellissimi e sogni ancora più grandi. Sono sicuro che sarà uno dei concerti più belli nella storia di Astimusica.


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *