Rock Bazar: il vangelo laico del rock va in scena al Castello di Costigliole


Rock-bazar-locandinaOltre che una trasmissione radiofonica, in onda su Virgin Radio, di grandissimo successo (recentemente confermato dalla vittoria, ex aequo con Rock and Roll Circus, della Targa Mei Musicletter come programma radiofonico dell’anno), il termine Rock Bazar è associabile a due libri che hanno fatto registrare ottime vendite e ad uno spettacolo teatrale che vede protagonisti la cantautrice Cristina Donà e l’instancabile Massimo Cotto (giornalista, conduttore radiofonico, autore teatrale, direttore artistico di alcune manifestazioni artistiche e molto altro ancora…), che di Rock Bazar è sostanzialmente il creatore.

Lo spettacolo, applaudito in tutta Italia nel corso della passata stagione teatrale, questa sera approderà nel cortile del bellissimo Castello di Costigliole d’Asti, aprendo così gli appuntamenti astigiani della prima edizione dell’Attraverso Festival, nuova rassegna in programma fino al 4 settembre nelle terre Unesco di Langhe, Monferrato e Roero.

Nell’ambito dello spettacolo, composto da dieci capitoli che prendono idealmente le mosse dai Dieci Comandamenti, Cotto e la Donà riporteranno in scena l’epoca d’oro del rock attraverso le storie (spesso distruttive ed autodistruttive) dei suoi protagonisti, stelle divorate dalla voglia di trasgressione e dalla paura di bruciare troppo in fretta.

Grazie alla commistione tra parole e musica dal vivo (Alessandro “Asso” Stefana, musicista che ha accompagnato in tour Vinicio Capossela e molti altri big della musica italiana, alle chitarre), il palco si popolerà del ricordo di star dal talento immortale (al di là della loro esistenza terrena più o meno lunga), quali Lou Reed, Frank Zappa, Mick Jagger (sia da solista che con i Rolling Stones), David Bowie, The Doors, Led Zeppelin, Jimi Hendrix e molti altri ancora.

Centinaia di aneddoti esilaranti o commoventi, dove è difficile distinguere tra verità e leggenda, perché non è importante, in quel lembo di terra dove ogni storia ha diritto di cittadinanza, in quella striscia dove sesso, droga e rock and roll sono la Santissima Trinità.

Più che legittimo, quindi, che Massimo Cotto, che dello spettacolo è anche autore, abbia scelto di rifarsi ai Comandamenti: un modo assolutamente non blasfemo, ma anzi divertente ed intrigante, per ricordare agli spettatori che la musica ha scritto un suo vangelo, ovviamente con la minuscola.

Il tutto senza dimenticare il fondamentale apporto della carismatica Donà, uno dei talenti più cristallini, duraturi e influenti emersi alla fine del millennio sulla scena musicale italiana. Una vera e propria ‘incantautrice’ che si è spesso confrontata in qualità di interprete con brani dei grandi della musica internazionale, generando sempre delle cover dalla forte e spiccata personalità.

I biglietti per assistere allo spettacolo, che avrà inizio alle 21, hanno un costo di 12 euro (posto unico) e il tutto sarà preceduto, alle 19, da un aperitivo offerto dal Comune di Costigliole e successiva visita al Castello.


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.