‘Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo’ in tour al PalaAlpitour di Torino


La prematura scomparsa di David Zard, avvenuta il 27 gennaio scorso, ha purtroppo impedito al grande produttore di assistere alle prime date dell’attesissima tournée di Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo, da lui prodotta con il figlio Clemente. Infatti il musical, naturalmente tratta dall’immortale opera di William Shakespeare, è tornato a calcare i palchi delle principali città italiane nel giorno di San Valentino, quando è andato in scena al teatro Ciak di Milano.

Un ritorno attesissimo, dopo il trionfale tour precedente (33 tappe e 332 rappresentazioni, corrispondenti a oltre 850.000 spettatori) risalente al 2013, per la versione italiana, firmata dal paroliere Vincenzo Incenzo, dello spettacolo musicale originariamente scritto da Gérard Presgurvic.

Incenzo, autore tra gli altri per artisti del calibro di Renato Zero, Lucio Dalla e Antonello Venditti, ha mantenuto la struttura drammatica propria dell’opera e, mantenendo fede alla stesura in francese di Presgurvic, ha optato per una lettura prettamente antropologica più che storica, ponendo quindi in primo piano le emozioni dei protagonisti.


Impossibile resistere al profumo di Shakespeare, ed irresistibile è la tentazione di proporre a Romeo e Giulietta un vestito sempre nuovo. Che riformula il suo messaggio di fondo: l’identità viene prima delle convenzioni. Lo spettacolo attraverso le sue musiche, le sue liriche, le sue scene e i suoi attori è un inno alla bellezza e alla differenza
(Vincenzo Incenzo)


Anche per quanto concerne la regia e direzione artistica di Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo la produzione può contare su un nome di primissimo piano, quello di Giuliano Peparini, riconosciuto unanimemente come uno dei registi più prolifici ed eclettici del panorama internazionale. Con alle spalle una carriera ultraventennale – che lo ha portato a lavorare fianco a fianco con Roland Petit per i balletti all’Opéra de Paris, al Teatro Bolshoi di Mosca, all’Opera Nazionale di Tokyo e al Teatro alla Scala di Milano – Peparini ha firmato numerose produzioni teatrali ed è stato, per quattro stagioni, direttore artistico e coreografo del talent Amici.


Riscrivere e creare questo spettacolo è stato un enorme piacere e al tempo stesso un dolore immenso perché non sono mai riuscito a staccarmi da questa opera drammatica dall’epilogo doloroso. Ho pianto, ho riso, mi sono arrabbiato, ma ho amato. Ho tanto amato svegliarmi ogni mattina e ritrovare gli artisti con e per i quali ho creato questa storia che non morirà mai.
(Giuliano Peparini)


Mentre le coreografie sono firmate da Veronica Peparini che – dopo aver lavorato in veste di ballerina con artisti quali Luciano Pavarotti, Kylie Minogue, Ricky Martin, Robbie Williams, Claudio Baglioni e Giorgia – ha iniziato a dedicarsi interamente all’insegnamento del ballo, diventando una delle più apprezzate coreografe per teatro, musica e televisione.

Venendo in ultimo, ma non certo per importanza, al cast artistico, Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo può contare su professionisti di prim’ordine. Ad iniziare da Davide Merlini (che si alternerà con Renato Crudo) e Giulia Luzi, che interpretano i due innamorati più celebri della storia. Accanto a loro Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio), Riccardo Maccaferri (Benvolio), Gianluca Merolli (Tebaldo), Leonardo Di Minno (Principe Escalus), Barbara Cola (Lady Capuleti), Roberta Faccani (Lady Montecchi), Graziano Galàtone (Conte Capuleti), Silvia Querci (Nutrice), Emiliano Geppetti (Frate Lorenzo)

Ma non è finita qui, perché, a riprova del fatto che Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo è davvero una mega produzione che nulla ha da invidiare a altri spettacoli internazionali, vi partecipano anche altri 20 artisti tra ballerini ed acrobati, oltre ad una equipe internazionale. Si contano poi ben 23 cambi di scena e oltre 270 costumi, mentre le proiezioni luci e video sono strutturate su volumetrie ed elementi mobili che consentono molteplici configurazioni e spazialità differenti.

Dopo l’esordio milanese, dove rimane in cartellone fino al 4 marzo, la tournée 2018 di Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo proseguirà, il prossimo 10 e 11 marzo, al PalaAlpitour di Torino. Le successive date sono in programma a Padova (dal 23 al 25 marzo); Genova (dal 6 all’8 aprile); Napoli (dal 12 al 15 aprile); Bari (dal 19 al 22 aprile); Bologna (dal 27 al 29 aprile); Firenze (dall’11 al 13 maggio); Roma (dall’1 al 3 giugno); Cosenza (dall’8 al 10 giugno). Biglietti disponibili sul portale TicketOne.


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *