Grazie a Vigne & Dintorni si potrà passeggiare scoprendo i segreti del magnifico Paesaggio costigliolese

Paesaggio Costigliole d'Asti

Dopo il successo ottenuto dal primo appuntamento del maggio scorso, domenica pomeriggio è in programma a Costigliole d’Asti, terra di ottimi vini ed eccellenze gastronomiche, una seconda edizione dell’evento Vigne & Dintorni. Camminata naturalistica che, con il sottotitolo ‘Grande e Piccolo,’ intende stavolta affrontare una ‘lettura’ del Paesaggio e dei macroinvertebrati. A cura, rispettivamente, del prof. Marco Devecchi (responsabile dell´Osservatorio del Paesaggio sud astigiano) e del dott. Enrico Caprio (ricercatore naturalista, entomologo ed ornitologo): due esperti che saranno protagonisti di brevi lezioni durante la camminata. Il programma della giornata prevede il ritrovo alle ore 18 in piazza Umberto I, la partenza alle ore 18.45 e il ritorno alle ore 20.30/21.

Il percorso selezionato consentirà, nella sua complessità, di apprezzare di volta in volta le diverse caratteristiche del Paesaggio nelle sue componenti naturali e costruite dall’uomo. Dalla valle del Bragna alle zone di erosione e dissesto, alle aree più nettamente vitate con i vari sistemi di coltivazione a quelli seminaturali sino alla Valtiglione, che sarà visibile dal punto panoramico di San Michele, il più elevato, con i suoi 358 m. slm, del Comune di Costigliole d’Asti.

Il tema conduttore della passeggiata sarà il Paesaggio. Ma che cos’è esattamente un Paesaggio? ‘Un bel paesaggio’ è una frase che usiamo molto spesso di fronte alle nostre colline. Quello che riceviamo durante le passeggiate o le osservazioni solitarie è la percezione di una grande bellezza ed armonia sia nella geometria dei filari che nell’alternarsi di prati, vigne, boschetti, castelli e borghi. Ci accompagnano i canti degli uccelli, il ronzio degli insetti o il suono delle campane, il rumore delle macchine agricole, lo stormire delle fronde degli alberi e dei canneti e quello dei nostri passi e delle nostre voci: anche questi elementi fanno parte del Paesaggio, ne sono la musica, il sonoro.

Ma come siamo arrivati fino a qua? Cosa ci fa dire che Costigliole d‘Asti rientra nei Siti riconosciuti dall’Unesco come Patrimonio dell‘Umanità e come sono stati e vengono ancora oggi costruiti questi Paesaggi? Quello che percepiamo non è un bel quadro, bensì una realtà economica, sociale e culturale viva. La definizione di Paesaggio culturale è proprio quello che ci sta di fronte: ‘creazioni congiunte dell’uomo e della natura’ così come definiti all’articolo 1 della Convenzione del Paesaggio. Pertanto queste camminate sono dedicate alla consapevolezza di questi aspetti, alla comprensione degli elementi naturali e della cultura e delle colture che nel loro intrecciarsi li originano ogni giorno.

Paesaggio Costigliole d'Asti dall'altoPer contribuire a raggiungere questi obiettivi, alle varie iniziative che si susseguiranno nel progetto Vigne & Dintorni parteciperanno di volta in volta esperti nelle diverse materie: dalla geologia agli aspetti vegetazionali ed agronomici, all’entomologia, all’ecologia del Paesaggio, personaggi con i quali durante il percorso si intreccerà un dialogo aperto sui diversi aspetti osservati. Gli esperti lasceranno tracce scritte e documentazione scaricabili dal sito web in costruzione.

L’evento di domenica è organizzato dal Comune di Costigliole d’Asti insieme alle associazioni US Costigliole e Costigliole Cultura. Per maggiori informazioni chiamare i numeri 348/7231717 (Mariuccia Cirio) o 348/1387521 (Filippo Romagnolo)


Informazioni su Link_AT

Asti non è solo il nome commerciale di un vino molto esportato, ma soprattutto una città piemontese dalle grandi potenzialità. Qui potete trovare informazioni sui più interessanti eventi in programma sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *